FP CGIL Roma e Lazio - via Buonarroti, 12 - 00185 - Roma   Telefono +39.06.468431   FAX +39.06.4684360   Email fp@lazio.cgil.it    Email supporto tecnico sito

Banner trasferimento nuovo sito

Accedi alla webmail




News

Emergenza Sanitaria 118 e 112 : un futuro comune tra obblighi normativi, campanilismi e grandi opportunitàgiovedì 27 settembre 2018

Emergenza Sanitaria 118 e 112 : un futuro comune tra obblighi normativi, campanilismi e grandi opportunità

CORSO ECM RISERVATO AGLI ISCRITTI FP CGIL
Campagna Diritto Alla Salute
(8 crediti ECM – Posti disponibili 100)
 
18 Ottobre 2018 8.30-17.00
Sala “Francesco Cirella” Centrale Operativa Roma Città Metropolitana
Via GIANICOLENSE , 87 – Roma
 
I posti sono esauriti, è possibile seguire il convegno e ai partecipanti non iscritti verrà rilasciato un attestato di frequenza al fine di autorizzare il congedo straordinario per la formazione. 
 
Il Sistema di Emergenza Sanitaria, nato con il D.P.R. del 27 Marzo 1992, compie oggi 26 anni. Molto è cambiato, ma soprattutto molto sta cambiando tutt’ora.
 
Il Sistema di Emergenza – Urgenza rappresenta la prima risposta alle persone che hanno bisogno di assistenza sanitaria immediata. Ma è un Sistema “in sofferenza” con reti territoriali non sempre organizzate o che non dialogano tra loro e i Pronto Soccorsi laziali sempre più affollati, a volte, vicini al collasso.
 
Ma quali sono le carenze del Sistema e, soprattutto, cosa sta accadendo nel nostro territorio con l’avvento del Numero Unico Emergenza 112?
 
La realizzazione del Numero Unico Europeo, che vede in realtà l’Italia in enorme ritardo rispetto alle altre nazioni europee, rappresenta un’evoluzione concettuale rispetto alla attuale modalità di accesso del cittadino al sistema di gestione delle situazioni di emergenza. Un unico punto di riferimento multidisciplinare che sia in grado di processare la richiesta attuando una immediata identificazione e geolocalizzazione del chiamante per poi indirizzare la specifica richiesta all’Ente istituzionalmente identificato per la tipologia di problematica in essere. Una procedura semplice e che in buona parte del mondo è stata già realizzata da anni, ma che in Italia ha subito critiche, purtroppo anche da parte di alcuni addetti all’emergenza creando “paure infondate” nei cittadini. 
 
Il convegno – che da diritto a 8 crediti ECM - intende diventare un momento di discussione relativa a come l’avvento del NUE 112 impatta sul Sistema 118 e, soprattutto, raccogliere i pareri degli esperti e degli addetti ai lavori relativamente alle idee e proposte utili a creare una sana interfaccia tra 112 e 118. Individuando le strade per permettere al 112 di diventare un servizio prezioso per i cittadini e per i numerosissimi “professionisti dell’emergenza sanitaria” attualmente impegnati nell’Azienda Regionale Emergenza Sanitaria 118, e permettendo a questa la propria indipendenza organizzativa-gestionale e, soprattutto, la propria identità professionale nell’ambito della gestione preospedaliera delle emergenze sanitarie.
 
In questa logica assume particolare rilevanza il rafforzamento dell’Azienda ARES 118, gli investimenti in personale e la gestione pubblica dell’intero Sistema dell’Emergenza Sanitaria.
 
Gli obiettivi del Convegno sono quelli di ascoltare direttamente la voce dei lavoratori che racconteranno il proprio lavoro, le difficoltà quotidiane con gli effetti diretti sul cittadino per cercare richiamare l’attenzione sui dovuti interventi diretti agli Amministratori pubblici della Regione Lazio ed alle Autorità competenti. 
 
 
Cgil Fp Dirigenti Medici Ares 118 Stefania Onorini
 
Coordinatore Cgil Fp Roma e Lazio Ares 118 Sergio Bussone 
 
Per iscriverti scarica la scheda di iscrizione, compila con i tuoi dati e inviala alla mail: sbussone@lazio.cgil.it.


Condividi
Facebook Twitter del.icio.us digg oknotizie myweb.yahoo.com google bookmarks